Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

La Ginnastica ritmica è uno sport che abbina la grazia e l'eleganza della danza al movimento armonico di fune, cerchio, palla, clavette e nastro. Questa disciplina, specialità olimpica dal 1984, permette di migliorare la coordinazione, la flessibilità, la destrezza e la grazia, sia individualmente sia in squadra.

Tutti gli esercizi sono accompagnati da una base musicale che sottolinea il ritmo e la sensibilità espressiva della ginnasta.

Prova individuale
Nella prova individuale tre tipologie di giudizio concorrono a determinare il punteggio finale della ginnasta:

- valore tecnico: è la somma del punteggio su determinati movimenti (intesi come "difficoltà"), ovvero salto, giro, equilibrio e souplesse (scioltezza).
- valore artistico: dipende dall'utilizzo più o meno complesso dell'attrezzo e dalla scelta di un movimento ("difficoltà") più o meno impegnativo.
- il terzo giudizio é relativo alla qualità dell'esecuzione della ginnasta.
Ogni gara ha un programma differente in base alla categoria (allieve, junior, senior) e al tipo di gara (Serie A, Serie B, Serie C e gare regionali).

Prova d'insieme
In questa prova, 5 ginnaste presentano un programma la cui difficoltà maggiore, oltre alla tecnica degli attrezzi, è il sincronismo con le compagne e con la musica. Il programma internazionale è deciso dalla Federazione Internazionale Ginnastica e comprende due prove di squadra con attrezzi differenti che vengono sostituiti ogni due anni con attrezzi nuovi. L’esercizio ha una durata compresa fra i 2’15" e i 2’30" e prevede un accompagnamento musicale. Durante l'esecuzione, le ginnaste devono scambiarsi gli attrezzi, collaborare in modi differenti ed eseguire determinati movimenti (difficoltà).
Nelle grandi competizioni ufficiali (Olimpiadi, Campionati del Mondo, Campionati europei ) si eseguono entrambe le prove. Il Campionato Italiano di Insieme, invece, si svolge su un'unica prova di squadra cui si accede dopo la selezione regionale e le qualificazioni nazionali. La finale è riservata alle prime otto società classificate.

Ecco gli attrezzi utilizzati in questa disciplina:


Fune
È una corda di nylon con diametro 9 mm e di lunghezza adeguata all'altezza della ginnasta. Può essere saltata in direzioni e modi diversi, lanciata interamente o parzialmente mantenendo la presa su un capo.

Cerchio
Attrezzo di polietilene a sezione rotonda e con diametro 80-90 cm. È rivestito con adesivi colorati e può essere rotolato, lanciato, prillato e saltato in modi e direzioni differenti.

Palla
Il materiale di questo attrezzo è la gomma colorata (anche fosforescente e glitterata!), ha un diametro di 18 cm e un peso di 400-420 g. Può essere palleggiata, lanciata, rotolata a terra e sul corpo creando una perfetta fusione con la ginnasta.

Clavette
Si tratta di due attrezzi perfettamente identici di altezza 46 cm e peso 154 g in materiale sintetico e di tutti i colori. Le clavette possono essere lanciate, battute e utilizzate con maneggi veloci.

Nastro
Attrezzo formato da una bacchetta di plastica o fibra di vetro agganciato a un nastro di rayon lungo 5-6 m di tutti i colori e sfumature. Può essere lanciato, superato e utilizzato per disegnare nell'aria. È l'attrezzo più spettacolare, la difficoltà di esecuzione è data dal tenere il nastro sempre in movimento.